Sicurezza e Giustizia

Giuseppe SPECCHIO

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Il Ten. Giuseppe SPECCHIO è Ufficiale dell’Arma dei Carabinieri, specialista in Informatica Forense presso il Raggruppamento Operativo Speciale Carabinieri (ROS).

Svolge con assiduità un’attività di docenza presso l’Istituto Superiore Tecniche Investigative dell’Arma dei Carabinieri in Velletri ove presenta casi investigativi reali opportunamente anonimizzati e risolti con strumentazione prevalentemente Open Source.

Sostenitore convinto del necessario rapporto d’interscambio tra forze dell’Ordine ed enti di ricerca, come:

  • l’Università di Roma – Tor Vergata, ateneo presso il quale ha conseguito a pieni voti sia la Laurea Specialistica in Informatica, che il Dottorato di Ricerca in Scienze dell’Informazione, nonché ricoperto il ruolo di coordinatore e docente del modulo di “Digital Forensics” svolto nell’ambito del Master di II Livello in Criminologia e Cyber Security;
  • l’Università di Modena e Reggio Emilia e la Scuola delle Telecomunicazioni delle Forze Armate (STELMILIT), enti formativi presso i quali ha conseguito a pieni voti il primo Master in Italia in Digital Forensics, nonché svolto diverse attività di docenza nel predetto Master;
  • Scuola Superiore della Magistratura ricoprendo il ruolo di relatore nel 2017 e di coordinatore nel 2019;
  • EuroPol, organo presso il quale ha frequentato il “13th EuroPol Training Course on Combating the Sexuall Exploitation of Children on the Internet“;
  • ECTEG, ente presso il quale ha frequentato diversi corsi di formazione, tra cui FreeTool 2.0 nel 2017 e CyberEx nel 2018;
  • George C. Marshall Center, ove nel 2015 ha frequentato il corso “Program on Cyber Security Studies“;
  • Scuola di Perfezionamento delle Forze di Polizia, ente presso il quale ha frequentato sia il 36° Corso Basico di Analisi Criminale, che il 20° Corso Avanzato di Analisi Criminale.

 


Articoli pubblicati

ANALISI DI CONTESTO DEL CYBERSPACE (I PARTE)
di Giuseppe Specchio (N. III_MMXIX)
Il presente articolo è stato redatto con l’obiettivo di fornire: una definizione formale ed esaustiva del cyberspace; una descrizione delle principali fonti del diritto e degli elementi costitutivi del cyberspace, soffermandosi in modo particolare sui dei soggetti attivi e delle condotte antigiuridiche da essi assunte, nonché i soggetti terzi che assumono il ruolo “legittimo titolare” (o lawful authority) così come sancito dall’art. 234 bis c.p.p.; una descrizione delle principali difficoltà tecnico-operative, anche alla luce delle imminente entrata a regime della triade IoT, 5G ed Intelligenza Artificiale; proporre un workflow investigativo in tale ambito. In questo numero: 1. Cosa si intende per Cyberspace, 2. I principali elementi costitutivi del cyberspace, 2.a. Le fonti del diritto, 2.b. La figura del “legittimo titolare”, 2.c. La nozione di reato informatico. Nel prossimo numero: 2.d. I soggetti attivi del cyberspace, 2.e. Difficoltà nell’identificazione del contratto di utenza residenziale o mobile. 3. L’attuale contesto operativo, 4. Conclusioni.
WhatsApp Message
Salve, noi siamo on line! Potete scriverci, risponderemo subito
Powered by